Microsoft costretta a far scegliere il browser agli utenti

Fino ad oggi Internet Explorer è stato parte integrante dei sistemi operativi Microsoft, che al momento dell'installazione lo impostano come browser predefinito di Windows per la navigazione sul web. Inoltre è sempre stato piuttosto complesso e macchinoso rimuovere completamente IE dal proprio sistema.

Dal mese di Marzo 2010, però, Microsoft sarà costretta a fornire la possibiltà di "Scelta del browser" ai propri utenti, in conformità a quanto stabilito dalla Commissione Europea, per informare coloro che utilizzano Internet Explorer come browser predefinito che possono scegliere tra altri Web browser (Firefox, Opera, Safari, Chrome, etc...).

Senza dubbio ne conseguirà un'ulteriore perdita di mercato per il browser della Microsoft, permettendo ai concorrenti di aumentare le proprie quote. Secondo le statistiche di Market Share all'inizio del 2010 Firefox detiene il 24,33% dell'utenza totale, seguito da Chrome al 5,41%. In vetta rimane Internet Explorer con il 61,86%, sebbene abbia perso in 12 mesi quasi 8 punti.

Pubblicato il 25 marzo 2010

Privacy - © WebSystems Siti Web a Imperia - P.IVA 01341000089 - Creazione e aggiornamento siti web in provincia di Imperia